Via Crucis vivente

09042017-img_8517


Passo dopo passo… chi da 30 anni, chi da l’altro ieri, non importa nulla! Anzi è proprio questa varietà dei personaggi (ed anche i loro interpretatori) chi ci unisce ogni anno in quest’esperienza sui generis che si nasconde dietro il nome “Via crucis vivente”. Già meditare il mistero più sacro della nostra storia umana non è poco, e cercar d’interpretarlo ancor di meno. Era questo proprio la sfida che ci siamo posti davanti per questa quaresima: come vivificare il mistero antico e in qualche modo velato dalle numerose ripetizioni.

Dopo tutti questi anni, c’è ancora qualcosa da scoprire nella via crucis? Qualcosa che ci era sfuggito quasi a caso? No! Non ci era sfuggito niente! Proprio il contrario: il vero mistero è quello che come una fontana non si lascia esaurire mai. Grazie di cuore a tutti i partecipanti e a tutti coloro che ci hanno sostenuto con la propria presenza. Non ci sia altro vanto per noi, che nella croce del Signore Gesù!