Festa di s. Cecilia

20181117_193007

Per chi canta, s. Agostino diceva che pregava due volte. Ed è vero! Però cosa dire di chi canta col cuore? Beh, a dire il vero, di questo si può dire poco, sia perché forse nel mondo di oggi non si ha l’occasione di sperimentarlo spesso. Per i motivi di chiarezza non penso qui al “cantare col”affetto”, questo sì che si trova, ma penso al canto di cuore che crede per vivere e vive per credere. Di questo, mi ripeto, lo so, non si può dire soltanto perché si vede raramente, ma anche perché in quest’occasione bisogna silenziare le voci ed ascoltare. Perché quando uno prega col cuore, anche Dio si mette ad ascoltare! Con questo rarissimo fervore ed orgoglio i nostri coristi hanno cantato ore celebrare la loro patrona celeste – s. Cecilia. Che il Signore gradisca le loro preghiere cantate e renda la loro vita un inno della sua benevolenza.

Ieri sera, insieme a carissimi amici sacerdoti e coristi, abbiamo celebrato la s. Messa in onore della Santa patrona della musica: la martire Cecilia. Tramite la sua intercessione e protezione noi componenti del coro abbiamo potuto animare la celebrazione cantando lodi al Signore ad una sola voce.
Vivere e rivivere questo ricordo è per me , Lorenzo, un’emozione indescrivibile, è come una fiamma che non brucia ma riscalda il cuore.
Ho sperimentato la gioia di essere stato accolto a braccia aperte dagli altri e la bellezza di poter assistere insieme loro a Gesù che in Lui riunisce mille e mille cuori…
Sono grato al Signore per averci donato l’arte, la musica e la possibilità di scorgere la Sua presenza nel sorriso di un nostro fratello.
Un ringraziamento particolare va ai sacerdoti, i quali ci hanno regalato la liturgia cantata, a Riccardo, mio carissimo amico e direttore e a tutti gli altri coristi dei quali non posso non sottolineare la passione, la dedizione e l’amore che mettono in ciò che fanno.”

Lorenzo Lenti

 

20181117_191752 20181117_193007 20181117_183459 20181117_183519 20181117_183910 20181117_191328 20181117_191503 20181117_191406